Spesso mi capita di dover riconfigurare la rete di un client utilizzando il solo prompt dei comandi e, quando possibile, da remoto utilizzando psExec (di cui ho già spiegato l’utilità).

Di seguito una lista di comandi:

  • netsh interface ip show config (ci mostra la configurazione attuale delle schede di rete presenti nel pc)
  • netsh interface ip set address name=”Connessione alla rete locale (LAN)” static 192.168.0.100 255.255.255.0 192.168.0.1 1 (modifica le impostazioni dell’interfaccia denominata “Connessione alla rete locale (LAN)” assegnandole l’IP statico 192.168.0.100, la subnet mask 255.255.255.0 e il gateway 192.168.0.1)
  • netsh interface ip set dns “Connessione alla rete locale (LAN)” static 192.168.0.200 (settail dns 192.168.0.200)
  • netsh interface ip set dns “Connessione alla rete locale (LAN)” dhcp (ottiene automaticamente il dns dal dhcp)
  • netsh interface ip set address “Connessione alla rete locale (LAN)” dhcp (configura la lan per farsi assegnare l’IP da un server dhcp)

A volte capita anche di dover utilizzare una configurazione statica per due (o più) diversi “luoghi” (es. casa e ufficio). Un metodo semplice ed efficace per salvare le configurazioni è:

  • esportare la configurazione n°1 (es. casa) con il comando netsh -c interface dump > c:’casa.txt
  • esportare la configurazione n° 2 (es. ufficio) con lo stesso comando netsh -c interface dump > c:’ufficio.txt

Per ripristinarle sarà quindi sufficiente digitare:

  • netsh -f c:'casa.txt
  • netsh -f c:'ufficio.txt
netsh -c interface dump > c:'location1.txt